Super ammortamento 2018 130%

 

 

Unico dispositivo di efficientamento energetico commerciale e industriale a godere del super ammortamento tramite leasing strumentale per mezzo di uno dei più grandi istituti di credito italiani 

La legge di stabilità 2016 aveva introdotto il super ammortamento, prevedendo a favore dei soggetti titolari di reddito d’impresa e degli esercenti arti e professioni, che avessero effettuato investimenti in beni materiali strumentali nuovi (nonché in veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività d’impresa) nel periodo compreso tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016 la possibilità di maggiorare il relativo costo di acquisizione del 40%, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Tale agevolazione è stata prorogata dalla Legge di bilancio 2017 e dalla Legge di bilancio 2018 che ha previsto la proroga anche per il 2018 per gli investimenti (in beni materiali strumentali nuovi) effettuati

  • dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018;
  • entro il 30 giugno 2019 a condizione che entro il 31 dicembre 2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Rispetto alla disciplina previgente del super ammortamento si segnalano le seguenti novità:

  1. la percentuale di maggiorazione del costo di acquisizione non è più del 40%, ma scende al 30%
  2. sono esclusi dal perimetro di applicazione dell’agevolazione gli investimenti in veicoli a deducibilità limitata di cui ex art. 164, comma 1, lett. b), TUIR, i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti ex lett. b-bis) e quelli esclusivamente strumentali all’attività d’impresa e di uso pubblico di cui alla lett. a). Di fatto, quindi, l’esclusione dal beneficio riguarda l’intera categoria dei veicoli richiamati dal comma 1 del citato art. 164 (fino al 2017 l’esclusione era limitata ai veicoli di cui alle lett. b e b-bis).